Il primo passo….

Ho deciso di intitolare questo primo articolo primo passo proprio perchè finalmente sono riuscita ad aprire il mio pc con il desiderio di scrivere un pò dei miei viaggi, di degustazioni , di ricette , di cibo e quant’altro si possa infilare nell’ambito vino , food e cultura sull’argomento.Dopo tanto tempo ho voluto partecipare a una degustazione di vini territoriali che venivano accompagnati da una serie di interessanti salumi e formaggi in un piccolo paesino sul lago di Garda : San Zeno di Montagna.L’evento è stato inserito all’interno di un ristorante “Taverna Kus” che già a prima vista mi ha conquistata , con il piccolo giardino antistante , i tavoli in granito , le pareti in pietra , gli interni divisi in piccole stanze con denominazioni diverse , dove i produttori mettevano a disposizione i loro vini per essere degustati.Il locale si affacciava sul lago e la vista era spettacolare ancor di più con il sole che ti avvolgeva e ti scaldava come in primavera…

             

E come potevo non fare un selfie con le mie compagne di avventura (Chiara e Barbara) dietro le quali se aguzzate la vista si può vedere la distesa azzurra del lago che ha reso tutto ancora più frizzante. Ci siamo deliziate ad assaggiare i salumi all’aperto con un calice di vino in accompagnamento si intende..I salumi e i formaggi erano davvero tanti ma i prodotti che mi hanno colpito di più sono stati  La Baroletta , una pancetta che viene marinata nel barolo e affumicata con sale marino e spezie e il Rosso Riserva un taglio bordolese a base di merlot e cabernet sauvignon dell’azienda Vignalta.Il vino al naso era ricco di frutta matura , un sentore di more e liquirizia misto a piccole spezie che ricordavano il sottobosco con un palato avvolgente , morbido , per nulla tannico che scivolava come un drappo di seta.Non voglio di certo fare una sviolinata ma l’ho apprezzato , l’ho sentito e assaporato con calma , perchè credo sia questo il modo per capire un vino. Avevo perso memoria di cosa voleva dire degustare…tanti vini , con colori e sapori diversi e sono stata sorpresa di scoprire nuove realtà vitivinicole oltre a  nuove aziende.Memorizzare i diversi sentori , profumi e sapori del vino è come tuffarsi in un “viaggio enologico” come lo definisco io molto spesso con i miei amici e clienti. Prossimamente spero di andare a vedere Vignalta che si trova ad Arqua’ Petrarca , giusta occasione per visitare anche una bella città…

E.